logo cooperativa altopiano 7cconfcooperativeprismaCoop2012

logo cooperativa altopiano 7c

L'INSERIMENTO LAVORATIVO DI SOGGETTI SVANTAGGIATI


Le cooperative sociali di tipo B, secondo quanto stabilito dalla Legge 381/91 sulla cooperazione sociale, «hanno lo scopo di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini attraverso lo svolgimento di attività diverse – agricole, industriali, commerciali o di servizi – finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate».

La categoria di “svantaggio sociale” comprende oggi tipologie di disagio molto diversificate.

A tal fine, la cooperativa si caratterizza soprattutto per la sua capacità di sostenere il recupero e la crescita delle abilità della persona svantaggiata e, dove possibile, di ricollocarla nel mercato del lavoro ordinario a conclusione di un percorso lavorativo e di crescita personale. L'esistenza di un progetto incentrato sulla persona inserita nella cooperativa è del tutto coerente con lo scopo della cooperativa stessa, che è quello di promuovere alla condizione lavorativa persone che altrimenti rimarrebbero emarginate.

Un intervento di questo tipo richiede una progettualità e una professionalità ben precise con obiettivi definiti e misurabili, già in atto.